Gli operatori della ditta in appalto per la nettezza urbana del Comune di Catania, a seguito di precisa direttiva del sindaco Enzo Bianco, hanno effettuato una serie di interventi nei due plessi che ospitano il liceo scientifico statale "Enrico Boggio Lera", centrale e succursale. Le squadre degli operatori della ditta, coordinate dall'assessore Rosario D'Agata e organizzate da Orazio Fazio del Gabinetto del Sindaco, hanno provveduto ad eliminare tutto il materiale di risulta scaturito dai recenti lavori di rifacimento e ristrutturazione, effettuati anche con criteri antisismici.
Inoltre sono stati forniti da parte del Comune i kit completi per operare correttamente la raccolta differenziata.
"Con i lavori effettuati - ha detto il sindaco Bianco - il liceo Boggio Lera è diventato una delle più belle scuole della Città. Uno straordinario esempio di recupero che ci ha consegnato una struttura rinnovata e adeguata agli standard di sicurezza. L'intervento di pulizia completa quanto fatto e l'inizio della raccolta differenziata conferma la funzionalità anche ambientale dell'istituto e dimostra il grande senso civico mostrato da tutti i suoi operatori a partire dalla preside Maria Giuseppa Lo Bianco".
"Ringrazio il sindaco Bianco - ha dichiarato la preside Lo Bianco - sia per quanto già fatto sia per gli interventi di questi giorni che completano il percorso. Adesso non solo è tutto ristrutturato ma è anche pulito e funzionale. L'introduzione della raccolta differenziata, inoltre, non solo ci consente di adempiere ai giusti doveri di cittadinanza responsabile ma è anche un atto fortemente educativo nei confronti dei nostri ragazzi".
Nelle prossime settimane gli esperti del Comune di Catania e del Conai, terranno agli studenti del Boggio Lera una serie di seminari per il corretto conferimento dei rifiuti nell'ambito della raccolta differenziata.
 

Catania Rinasce
Ridurre il quantitativo globale dei rifiuti conferiti in discarica dalla comunità cittadina privilegiando, nel contempo il recupero dei materiali riciclabili, attraverso l'innalzamento del livello della raccolta differenziata tale da tendere al raggiungimento degli obiettivi e percentuali di raccolta fissati dal D.Lgs.152/2006.