Mercoledì 19 Aprile dalle ore 9,30 alle ore 12,30 si inaugura lo “Sportello della Fertilità” presso gli uffici della Direzione “Famiglia e Politiche Sociali” del Comune di Catania – Via Dusmet 141, Catania. Lo Sportello rimarrà aperto tutti i mercoledì con lo stesso orario e sarà curato  dall'Associazione HERA Onlus, iscritta alla Rete Comunale delle Associazioni di Volontariato, che ha stipulato un Protocollo d'intesa con l'Assessorato all'Armonia Sociale e al Welfare, al fine di dare informazione e supporto alle coppie con problemi di infertilità sui possibili percorsi di cura, sulle problematiche di tipo giuridico e psicologico e indicazioni riguardo alle strutture pubbliche e private presenti sul territorio siciliano.

“Hera Onlus – sostiene il suo Presidente Prof. Maria Gambera – è la più importante ed antica associazione di coppie-pazienti con problemi di fertilità esistente in Italia. Tra le iniziative portate avanti  da Hera si segnalano quelle che hanno portato alla modifica della Legge 40, che in diversi punti violava la Costituzione, come diverse sentenze della Corte Costituzionale hanno sancito, permettendo così la diagnosi genetica pre-impianto e la fecondazione eterologa.”.

“La validità dello Sportello per la fertilità – sostiene il Dott. Antonino Guglielmino, ginecologo e Direttore del Centro Unità di Medicina Riproduttiva di Catania – risulta fondamentale nel momento in cui nel nostro Paese la Procreazione Medicalmente Assistita è entrata finalmente e a pieno titolo nel SSN”.

“Con questa importante iniziativa – conclude l'Assessore Angelo Villari - la nostra città ha la possibilità, ormai riconosciuta sul piano scientifico a livello nazionale, di dare risposte adeguate alle coppie su tutte le problematiche riproduttive, dai trattamenti semplici a quelli più sofisticati” 

 

Catania Rinasce
Ridurre il quantitativo globale dei rifiuti conferiti in discarica dalla comunità cittadina privilegiando, nel contempo il recupero dei materiali riciclabili, attraverso l'innalzamento del livello della raccolta differenziata tale da tendere al raggiungimento degli obiettivi e percentuali di raccolta fissati dal D.Lgs.152/2006.